La Visita Nutrizionale dalla
Dott.ssa Francesca Scandurra

bruschette sfiziose


La prima visita nutrizionale


La prima visita nutrizionale costituisce un momento di fondamentale importanza, ha la durata di almeno 1 ora, ed è così strutturata:

1. Colloquio conoscitivo
Visita Nutrizionale -  Dott.ssa Francesca Scandurra

  • Individuazione dei bisogni del paziente correlati all’alimentazione e alla nutrizione,
  • compilazione dell’anamnesi personale e familiare, sia fisiologica che patologica, raccolta delle informazioni sulle abitudini alimentari e valutazione del diario alimentare,
  • acquisizione del referto degli esami ematochimici più recenti prescritti dal proprio medico curante (QUI quelli di interesse nutrizionale) e di altri referti medici relativi ad eventuali patologie in atto e pregresse,

al fine di poter elaborare una dieta personalizzata, coerente con lo stile di vita del paziente ed appropriata in base alle esigenze emerse e agli obiettivi prefissati in quanto “una dieta ha maggior probabilità di successo se compatibile con i ritmi e le esigenze della persona”.                                                                                                                                                             


2. Misurazioni

  • Misurazione dei dati antropometrici (peso, altezza, circonferenza).
  • Esame plicometrico per la valutazione della percentuale di grasso corporeo mediante l’impiego del plicometro professionale meccanico GIMA (dispositivo medico) in grado di misurare lo spessore di grasso sottocutaneo.
  • Esame plicometrico dalla nutrizionista a Bologna dott.ssa Francesca Scandurra Analisi  impedenziometrica per stimare il metabolismo basale, la composizione corporea e la situazione d’idratazione, mediante l’utilizzo dell’impedenziometro professionale multifrequenza BIA-ACC  (dispositivo medico) della BIOTEKNA,  in grado di rilevare in modo preciso, con un test della durata di circa sei secondi (del tutto indolore e non invasivo, eseguito in posizione supina su un lettino, posizionando due elettrodi cutanei sul dorso della mano e due sul dorso del piede),  un ampio insieme di parametri tra cui:
  • composizione della massa corporea (quantità e qualità di  muscolo, di  grasso..),
  • stato dell’idratazione: acqua corporea totale, acqua intracellulare, acqua extracellulare,
  • metabolismo basale,
  • equilibrio elettrolitico (sodio, potassio, ecc..),
  • livello dell’infiammazione cronica sistemica,
  • valutazione delle densità ossea (osteopenia, osteoporosi) – indice T-score,
  • valutazione della sarcopenia (perdita della massa muscolare) – indice S-score,
  • VO2  (massimo consumo di ossigeno).
    Impedenziometro BIA-ACC

                                          

Per l’analisi impedenziometrica è necessario osservare le seguenti indicazioni:

  • DIGIUNO: è necessario un digiuno di almeno 2 ore prima dell’esecuzione dell’esame.
  • ASSUNZIONE DI ALCOLICI: l’alcol è un vaso dilatatore e la sua assunzione può causare una caduta di tensione, con conseguente misurazione alterata. Evitare di assumere alcolici almeno nelle 24 ore precedenti la misurazione.
  • ALLENAMENTO: dopo un allenamento attendere almeno 12 ore prima di fare la misurazione, è comunque importante valutare i tempi in base al soggetto (nel caso di un soggetto allenato, i tempi di attesa possono essere ridotti).
  • PACE MAKER E PAZIENTI CON EPILESSIA ACCERTATA: l’analisi non può essere svolta da portatori di pace maker, neuro stimolatori o altri dispositivi elettronici e da pazienti con epilessia accertata.
  • DONNE IN ETA’ FERTILE: si consiglia di non eseguire la prova durante il ciclo mestruale.
  • DONNE IN STATO DI GRAVIDANZA: sono esclusi dall’esame impedenziometrico le donne in stato di gravidanza.

3. Elaborazione piano alimentare

Consegna piano alimentareSi procede, infine, con l’elaborazione della dieta personalizzata, dopo aver individuato il peso ideale, tenendo conto dell’analisi della composizione corporea, di eventuali patologie accertate dal medico curante, delle abitudini alimentari e dello stile di vita. I dati raccolti vengono elaborati mediante software applicativi Nutrigeo e WinFood Pro al fine di realizzare le migliori strategie per il recupero del benessere psicofisico,  attraverso la formulazione di un adeguato piano alimentare bilanciato ed equilibrato, che verrà consegnato al paziente entro  una settimana dalla prima visita, con eventuali consigli sull’assunzione di integratori alimentari, qualora ritenuti utili per il conseguimento degli obiettivi.


Le visite di controllo


Visita di controllo

Le visite di controllo durante il percorso nutrizionale, vengono programmate con periodicità variabile, a  seconda  dei casi, sulla base delle esigenze individuali e sono fondamentali per verificare i progressi conseguiti sulla base degli obiettivi prefissati. Eventuali criticità rilevate permetteranno di apportare le opportune variazioni al piano nutrizionale.

In occasione delle visite di controllo verranno effettuate le misurazioni antropometriche e l’analisi della composizione corporea mediante impedenziometro professionale BIA-ACC, per valutarne l’andamento.

La visita di controllo durerà circa 30/45 minuti.


In questa sezione troverete due moduli editabili in formato pdf (“anamnesi personale e familiare”, “abitudini e diario alimentare”), che potete scaricare e compilare digitalmente o, se preferite, potete stamparli e compilarli manualmente.
Una volta compilati, sarebbe preferibile inviarli per e-mail qualche giorno prima della visita.

Scarica i moduli:

Torna in alto